Flavio Costantini

nato a Roma, ha vissuto a Genova e Rapallo. Grafico, pittore, illustratore.
Tecniche privilegiate: tempera, china, collage, serigrafia
.

lavori

Essedi per Flavio

Biografia

Flavio Costantininato a Roma nel 1926, si è diplomato Capitano di Lungo Corso ed ha navigato per alcuni anni con la Marina Militare e con quella Mercantile.
Ritornato in Italia nel 1995 si è dedicato alla grafica. Nel 1959 abbandona temporaneamente la grafica per dedicarsi alla pittura.
Nel 1952 espone con altri pittori italiani, al Palazzo Sokolniki di Mosca, nel 1964 alla Galleria del Deposito a Genova, nel 1969 alla Galleria del Naviglio di Milano ed alla Galleria Aurora di Ginevra, nel 1971 alla Galleria Schwarz di Milano ed alla Prudhoe Gallery di Londra, nel 1972 alla Quadriennale di Roma, nel 1974 alla Galleria Romeo di Roma e a “Il Vicolo” di Genova, nel 1975 alla Galleria Rivolta di Losanna, nel 1976 alla “Bon à Tirer” di Milano ed alla Galleria del Naviglio sempre a Milano, nel 1977 al Centro Olivetti di Ivrea, nel 1978 alla VI Biennale Internazionale della Grafica d’Arte a Firenze e “Arte Fiera” di Bologna, nel 1979 alla Galerie Mokum di Amsterdam, nel 1980 a Genova a Palazzo Reale, a Milano alla Libreria Internazionale Einaudi ed alla Galleria Forma di Genova, nel 1981 allo Studio d’Arte “Le immagini” di Torino, alla Galleria Niccoli di Parma ed ancora alla Galleria Forma di Genova, nel 1982 alla Galleria Nuages di Milano, al Premio Campigna ed alla XII Edizione Premio Nazionale d’Arti Visive Città di Gallarate, nel 1983 alla Il Biennale “Europaische Biennale” di Baden-Baden, nel 1984 alla Rotonda della Besana a Milano, nel 1985 alla Galleria del Naviglio, alla Galleria Nuages e al Palazzo dei Diamanti di Ferrara, nel 1986 alla XLII Biennale di Venezia con 4 opere, nel 1987 alla Torre del Lebbroso di Aosta, nel 1988 a Pontremoli per il “Premio Bancarella” e, a Napoli, alla collettiva “Il mare nelle arti visuali”.
Nel 1989 espone alla Galleria Nuages (“La linea d’ombra”), nel 1990 a Ferrara “Le figure di Pierino e il lupo’ (collettiva), nel 1991 e nel 1994 alla Galleria Nuages (“Gli amici di Nuages” e “I fiori del bene”), nel 1995 ancora a Milano (“La fine dei Romanov”) e Genova: Galleria “Il Vicolo” (“Viaggio al Polo”) e Palazzo Ducale (“Presenze Liguri alla Biennale di Venezia”).
Con Giorgio Soavi ha realizzato, per Olivetti, un’edizione illustrata del “Cuore” di E. De Amicis; ha illustrato libri per la Mondadori, per la Quadragono, per l’Italsider e per le edizioni Nuages.
Ha realizzato scenografie teatrali, alcune in collaborazione con Emanuele Luzzati.